Korobu | Live in Serre

musica
07.06.24
07.06venerdì
h 21:00

📆 venerdì 7 giugno

⏰ore 21,00

Korobu Live

Korobu è una parola giapponese che significa «cadere/inciampare», utilizzata anche in senso metaforico in riferimento alla perdita di certezze. Se inciampiamo lungo il percorso, allora possiamo prendere altre strade che, fino a quel momento, non avevamo considerato. Korobu è l’atto di abiurare che i monaci Buddisti imponevano ai Gesuiti nell’antico Giappone: significa perdere la propria fede e, in un significato più filosofico e metafisico «perdersi, precipitare». Infine Korobu può significare anche l’atto di prostituirsi in segreto.

Dopo tre anni di duro lavoro, frutto di un intenso periodo di transizione personale e creativa, nasce il primo album dei Korobu Fading | Building, un disco che ha percorso molte strade. Completamente composto, suonato e registrato in uno studio a Bologna dalla band – Giallo (vocal, bass and synth), Alessandro (guitar and synth), Christian (drums and electronic percussion) – Fading | Building alterna una dimensione concreta e fattiva a una più astratta, da cui nascono idee e intuizioni. La passione per la musica e gli strumenti ha fatto sì che venissero usati in fase di registrazione microfoni vintage e preamps dall’East German National Broadcasting (RFZ), oltre ad alcuni synth, chitarre e bassi da collezione e percussioni etniche raccolte in giro per il mondo. L’album mette insieme atmosfere e generi molto diversi tra loro, dall’indie rock all’electro wave, sporcando il blues con incursioni elettroniche e personali rivisitazioni di ritmi esotici.

Ingresso libero.

🍔 FOOD&DRINK 🍷
Tutto il giorno, tutti i giorni, colazione, pranzo e cena a cura di VETRO, il bistrot delle Serre. 👉 Scopri il MENU


Le Serre d’Estate è la rassegna culturale di Kilowatt alle Serre dei Giardini e fa parte di Bologna Estate 2024, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Territorio Turistico Bologna-Modena.

👉Programma completo

Translate »